NCS è un sistema logico di ordinamento dei colori che si basa sul modo in cui questi sono percepiti ed è riconosciuto in campo internazionale come il linguaggio universale dei colori. Il Sistema NCS si fonda sui sei colori elementari: bianco (W), nero (S), giallo (Y), rosso (R), blu (B) e verde (G).  

Un modello per i colori

NCS è oggi il Sistema cromatico più diffuso ed utilizzato a fini pratici a livello mondiale da aziende produttrici di materiali, architetti e designer. Di conseguenza è estremamente utile per scegliere un colore da applicare alla parete, perchè offre un modello da seguire preciso: ogni possibile colore di superficie può essere infatti descritto ed identificato con uno speciale codice (Notazione NCS).

I 6 colori elementari vengono disposti graficamente in uno spazio tridimensionale dove è possibile rappresentare le relazioni tra tutti i colori in funzione della loro maggiore o minore somiglianza con i colori elementari stessi. In questo modello, chiamato lo spazio dei colori NCS, tutti i colori di superficie immaginabili possono avere una specifica collocazione e quindi una esatta notazione NCS. 

Il cerchio dei colori NCS

Il Cerchio dei Colori NCS è una sezione orizzontale che taglia nel mezzo lo spazio dei colori NCS. In questo cerchio i quattro colori primari si trovano ai quattro punti cardinali. Il cerchio cromatico completo NCS contiene 40 colori con la massima saturazione.

cerchio colori

Nel cerchio dei colori NCS troviamo i diversi piani di tinta (Hue) che sono definiti attraverso la loro somiglianza con uno o due colori elementari cromatici. Per individuare la tinta è necessario specificare i colori elementari coinvolti e indicare con un numero i relativi valori. La somma dei 2 valori deve sempre dare 100. Il valore relativo al primo colore viene sottinteso. Per esempio la tonalità G30Y è un colore che appare per il 70% verde e per il 30% giallo.

La notazione NCS

In questa notazione NCS 3020 indica la nuance, cioè il grado di somiglianza con il nero (S) e con la massima cromaticità (C).

In questo caso la nerezza (S) è del 30% e la cromaticità (C) è del 20%. La tonalità G30Y indica la somiglianza in percentuale del colore a due colori elementari, in questo caso, verde (G) e giallo (Y). G30Y indica un verde con un 30% giallo. La lettera S che precede la notazione NCS completa (S 3020-G30Y) significa che il campione NCS è Standard.

Come usare la mazzetta NCS?

Grazie al Cerchio NCS possiamo individuare le diverse tinte che possiamo applicare alla parete, sulla base ai colori elementari. Facciamo un esempio: se per imbiancare una parete vuoi usare una vernice verde, dovrai decidere se vuoi una tonalità tra verde e giallo o un colore tra verde e blu. Scegli tra verde e giallo: a questo punto, stabilisci se preferisci un verde “pieno”, un verde “acido” o un verde tendente al giallo.

Usando il Cerchio dei Colori è possibile scremare sempre più le tinte fino ad arrivare alle nuance che si definiscono con il Triangolo dei Colori. La base del Triangolo è la scala dei grigi che va dal bianco (W) al nero (S); il vertice rappresenta la massima cromaticità (C) della tinta. La nuance è il rapporto tra la parte cromatica del colore e quella acromatica. Una volta scelta la tinta nel Cerchio, usi il Triangolo per decidere se vuoi un colore più saturo o più neutro, più chiaro (tendente al bianco) o più scuro (tendente al nero).

Seguici su FB

Contattaci senza impegno